Conto deposito Poste Italiane: analisi dell’offerta 2017

Rendimenti Conto deposito Poste Italiane 2017

Il conto deposito titoli non è un vero e proprio conto deposito Poste ma consente a tutti i clienti di depositare i propri investimenti in totale sicurezza, titoli obbligazionari o azionari che potranno essere gestiti direttamente da Poste Italiane.

Facile confondere un conto corrente con un conto deposito nonostante le caratteristiche siano totalmente differenti. Tramite il conto corrente è possibile svolgere operazioni quotidiane come accrediti, addebiti, spese, mentre il conto deposito titoli è un servizio dedicato esclusivamente agli investimenti.

Il conto deposito titoli Poste è un conto d’appoggio al conto corrente, in cui vengono depositate somme di denaro che si vogliono investire. Solitamente viene attivato automaticamente alla sottoscrizione dell’investimento, ma alcune banche ne prevedono l’apertura d’ufficio rispettivamente all’accensione di un tradizionale conto corrente.

Con il conto titoli è possibile usufruire di diverse operazioni, controllare la lista di movimenti, il saldo, l’estratto conto, strumenti utili a tenere sotto controllo il portafoglio titoli, verificando ogni operazione effettuata, dalla perdita di capitale all’addebito delle spese.

Come indicato da regolamento su conto corrente Bancoposta il deposito con soli titoli di Stato hanno un costo di € 10 a semestre, mentre i depositi con altra tipologia di titoli ha un costo di € 15, risultano gratuiti invece tutti i depositi privi di strumenti finanziari.

Con il regolamento tramite libretto risparmio postale nominativo, il deposito con soli titoli di stato hanno un costo di € 10 ad attività di gestione distinta per tipologia di titolo. Mentre il costo sale a € 20,66 per i deposito con altra tipologia di titoli, sempre gratuita invece restano i depositi  privi di strumenti finanziari per tutto il periodo di riferimento.

Esiste un conto deposito postale?

Tutti i conti a deposito sono degli strumenti utili a ottenere una rendita sostanziale dai propri investimenti, non esiste però un vero e proprio conto deposito Poste Italiane.

Tuttavia però Poste Italiane presenta ai suoi clienti che vogliono investire il proprio capitale ulteriori alternative al conto deposito poste valide a far fruttare i propri investimenti.  Fra questi possiamo elencare dai più semplici  libretti di risparmio postali o i buoni fruttiferi postali.

 

Risultano molto gettonati i libretti di risparmio postale, che con un funzionamento simile ai conti deposito garantiscono un ottimo rendimento con un rischio inferiore.

Nonostante siano i buoni fruttiferi postali siano la scelta prediletta di molti risparmiatori italiani, rappresentano infatti il 6-7% della ricchezza finanziaria degli italiani, per un valore complessivo di 200 miliardi di euro.

Sono dei titoli che garantiscono la restituzione del capitale compresa di interessi maturati nel tempo, ecco perché si reputano molto simili ai conti deposito in quanto permettono investimenti di capitale con un rendimento sicuro.

I buoni fruttiferi postali infatti offrono un rendimento sicuro fino al 7% annuo lordo, vengono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti e sono garantiti dallo Stato, ecco perché vengono considerati uno degli strumenti finanziari più sicuri.

In questo caso il titolare dei buoni fruttiferi potrà richiedere il rimborso del capitale in qualsiasi momento, ma solo dopo che siano trascorsi almeno i primi 6 o 12 mesi dalla data di acquisto a seconda della tipologia di buoni fruttiferi sottoscritti.

Interessi Conto deposito con Poste Italiane

Come ogni tipologia di titolo di stato anche i buoni fruttiferi postali sono soggetti a tassazione, sui rendimenti maturati ogni anno verrà applicato un prelievo del 12,5%, mentre resta del 26% la tassazione sui guadagni ottenuti con le obbligazioni, i conti deposito o i fondi di investimento.

I buoni fruttiferi postali hanno un rendimento annuo pari allo 0,25% per arrivare fino a 3- 3,5% lordo annuo per congelare i propri investimento per periodi di tempo molto lungo da 10 a 20 anni.

Tra le principali offerte di Poste Italiane per il 2017 i buoni fruttiferi postali indicizzati all’inflazione italiana, è la soluzione dedicata a chi vuole proteggere i propri risparmi dall’aumento dei prezzi, soluzione ideale per assicurare il capitale investito, con un rendimento fisso e il recupero della perdita del potere di acquisto.

I buoni fruttiferi indicizzati all’inflazione italiana hanno una durata massima di 10 anni e al momento del rimborso garantiscono al cliente la restituzione del capitale investito. Un rendimento fisso oltre al recupero sia sul capitale investito che sugli interessi maturati pari al 100% dell’inflazione italiana rilevata al momento dell’investimento.

 

Confronta Migliori Conti Deposito