Conto deposito Intesa SanPaolo

Conto deposito Intesa SanPaolo 2016

Conto deposito banca Intesa SanPaolo. Intesa SanPaolo è un istituto bancario nato dalla fusione di Sanpaolo e Banca Intesa. Stando ai dati del 31 luglio 2015, risulta il primo gruppo bancario italiano per capitalizzazione.

L’offerta di Intesa SanPaolo è rivolta sia ai privati che alle imprese. Sebbene vi siano diverse soluzioni dedicate a privati e famiglie, per la gestione dei risparmi, Intesa SanPaolo non ha propone alcun conto deposito. Quali sono allora le proposte alternative al Conto deposito banca Intesa SanPaolo?

Rendimenti e interessi Conto deposito Intesa San Paolo

I correntisti titolari di Conto Facile possono far fruttare le somme depositate sul conto sottoscrivendo dei buoni di risparmio. In questo modo il cliente ottiene un interesse sulle giacenze vincolate. I buoni risparmio prevedono una durata massima del vincolo pari a 24 mesi. Il tasso di interesse è variabile a seconda della durata del contratto e della somma depositata.

Conto Facile offre inoltre una vasta gamma di servizi pensati per gestire tutte le esigenze quotidiane. Il canone mensile da 8 euro include:

  • domiciliazione delle utenze domestiche
  • libretti degli assegni illimitati
  • accredito dello stipendio o della pensione.

È possibile inoltre ottenere una carta Bancomat con canone zero per ogni intestatario del conto.

E fino al 29 febbraio 2016 è attiva la promozione che permette di ridurre il costo del canone mensile. Tutti i clienti che aprono Conto Facile entro tale scadenza avranno il canone azzerato per i primi sei mesi.

Decorsi i sei mesi di gratuità, il canone mensile è:

  • Pari al 50% (4 euro al mese anziché 8) se al conto sono associati almeno tre prodotti a scelta fra Carta Nextcard, accredito dello stipendio, Carta di credito, Telepass Family, Piano di accumulo o polizze assicurative.
  • Nullo se sono collegati al conto corrente almeno cinque prodotti a scelta fra Carta Nextcard, accredito dello stipendio, Carta di credito, Telepass Family, Piano di accumulo o polizze assicurative.
  • Nullo se il cliente collega al conto un servizio di gestione portafogli della gamma Gestioni Patrimoniali di Eurizon Capital SGR.

 

Il canone è nullo anche se il titolare del conto ha un’età compresa tra 18 e 26 anni (non compiuti).

Libretti e conto deposito banca Intesa interessi

In alternativa, è possibile ricorrere ai libretti di risparmio Intesa SanPaolo. L’offerta si divide in due prodotti: Libretto Flash e Libretto Pensione per Te. Il primo è dedicato ai ragazzi con meno di 17 anni, mentre il secondo è pensato per rispondere alle esigenze dei titolari di pensioni.

Tra i due il più redditizio è senza dubbio il Libretto Flash, che offre un tasso annuo nominale lordo pari all’1,00% e prevede un limite massimo di giacenza pari a 4.999,99 euro. Si tratta di un prodotto dedicato ai genitori che desiderano accumulare risparmi per i propri figli.

Allo stesso tempo però, dopo aver compiuto 12 anni, il bambino cui è intestato il libretto può iniziare a gestire le somme depositate nel libretto, seppur nel rispetto dei limiti prestabiliti dai tutori.

Contestualmente, i genitori dei figli con almeno 12 anni possono richiedere l’attivazione gratuita dei servizi di internet banking e mobile banking o della Carta Libretto. Quest’ultima è una carta magnetica che consente di effettuare prelievi e versamenti direttamente presso gli sportelli automatici delle Banche del Gruppo Intesa SanPaolo.

Pensione per Te invece è un libretto di deposito a risparmio riservato ai titolari di trattamenti pensionistici. Il tasso di interesse applicato è pari allo 0,010% e non sono previste spese di apertura né di gestione.

Anche in questo caso è possibile richiedere la Carta Libretto, che consente di:

  • prelevare contante dal libretto di deposito
  • versare contanti e assegni direttamente sul libretto
  • controllare i movimenti e il saldo.

 

Confronta Migliori Conti Deposito