Conti deposito bail in

Conto Deposito 2017 e acquisti immobiliari

Pochi giorni fa, il 29 agosto, è entrata in vigore la nuova legge sulla concorrenza, la n.124, che tutela delle transazioni immobiliari. 

Tale normativa prevede che le compravendite immobiliari siano tutelate e permette la verifica di assenza di gravami e formalità che possano in qualche modo ostacolare la compravendita, quali ipoteche, sequestri, pignoramenti o vendite multiple dello stesso immobile.

Inoltre dà la possibilità di richiedere il deposito del prezzo al notaio rogante fino all’ avvenuta trascrizione del contratto di compravendita. Quindi finché non si firma il contratto, il venditore evita di rischiare dovendo lasciare la cifra destinata all’acquisto nelle mani del notaio.

Conto Deposito 2017  per tutelare chi acquista casa

 

Nello specifico la nuova legge permette la facoltà di richiedere al notaio l’apertura di un conto deposito, un conto corrente sul quale verranno versate varie somme, quali:

  • i tributi per i quali il notaio sia sostituto o responsabile d’imposte;
  • eventuali altre somme affidategli, soggette a obbligo di annotazione nel registro apposito.

L’importanza di tutelarsi sfruttando il conto deposito

Grazie alla legge sulla concorrenza, in vigore dal 29 agosto scorso, chi non trascrive il preliminare ha uno strumento ulteriore per evitare l’esposizione a rischi come l’eventualità che tra la data del rogito e quella della sua trascrizione nei registri venga pubblicato un gravame inaspettato a carico del venditore, come un’ ipoteca o un sequestro.

Oppure che il venditore venda più volte lo stesso immobile a diversi acquirenti, con la conseguenza che prevalga chi per primo trascrive.

 

Confronta Migliori Conti Deposito